27 Settembre 2020
news

RIFLETTORI ACCESI SULLA SICULA LEONZIO. CHI SONO GLI OSPITI SICILIANI IN VISITA AL PAUDICE

11-05-2016 16:33 - News 2015/2016
Domenica 15 maggio alle ore 16 il Paudice di via Sandriana aprirà i cancelli per scrivere la pagina più importante della sua storia di sempre. All´indomani dei due turni play off regionali, il primo (2-1) nel derby del Vesuvio contro il Portici, il secondo a Cardito (1-4) con la strepitosa e meritatissima vittoria contro la Boys Caivanese che ha consegnato alla squadra del presidente Fico, magistralmente diretta da mister Sarnataro, il pass per la fase interregionale. Il primo del doppio confronto A/R sarà tra le mura di casa contro la SICULA LEONZIO 1909 di Lentini, cittadina siciliana in provincia di Siracusa. In caso di qualificazione al turno successivo, sulla strada che conduce alla serie D i granata sangiorgesi troveranno sul loro cammino l´ultimo e decisivo ostacolo: la vincente tra REAL METAPONTINO (Basilicata) e TEAM ALTAMURA (Puglia) in scena il 5 e il 12 giugno sempre con partite di andata e ritorno. Nel dare il benvenuto agli amici siciliani, ripercorriamo il passato della società siracusana dalle sue origino fino al campionato che ha consegnato alla squadra del presidente Leonardi il pass per iniziare il percorso che conduce alla D. Quella del team siciliano, è una storia non diversa da tante altre squadre italiane, in particolare dalle nostre corregionali. In Campania le vicende dei lentinesi si verificano in ogni angolo della regione con scomparse di società, fusioni, "acquisti" e "vendite" di titoli sportivi e trasferimenti di società da una città all´altra, spessissimo anche non confinanti che imporrebbero le norme federali. L´ASD SICULA LEONZIO è una società con sede a Lentini in provincia di Siracusa e gioca nello stadio comunale Angelino Nobile con una capienza di 2500 posti. I suoi colori sociali sono bianco-nero per le partite casalinghe e giallo-nero per quelle in trasferte. Nel 1909 un gruppo di studenti, tra i quali Angelino Nobile, fondarono la società con il nome di Sport Club Leonzio. Nel 1988, in seguito a fusione tra la Società Sportiva Leonzio e la Società Sportiva Atletico Catania, nasce la Società Sportiva Atletico Leonzio con sede a Lentini. Nel 1988-89 la nuova Società viene ammessa al campionato di serie C2. Nel 1991-92, sempre in C2, assume la denominazione di Leonzio 1909. Nel 1992-93 fu promossa in C1, categoria nella quale vi resta anche l´anno successivo. Nel 1994 si scioglie la fusione con l´Atletico Catania e rinasce la Società Sportiva Leonzio 1909 che rileva il titolo sportivo dal Calcio Catania ´93; nel 1994-95 viene ammessa al Campionato Nazionale Dilettanti. L´anno successivo viene retrocessa in Eccellenza dove vi rimane fino al campionato 2000-2001; retrocede e disputa anche l´anno dopo il campionato di Promozione; viene retrocessa e riammessa. Nel 2002-2003 acquista il titolo dal MISTERBIANCO, neopromosso in serie D, ma retrocede in Eccellenza. Nell´estate del 2003, dalla fusione tra A.C. Lentini e S.S. Leonzio nasce l´Associazione Calcio Sporting Leonzio 1909 che viene ripescata nuovamente in serie D ma, i continui problemi finanziari costringono la società ad iscriversi al campionato di Eccellenza 2004-2005 dove cambia denominazione in Associazione Sportiva Leonzio 1909. L´anno successivo la squadra sprofonda fino alla prima categoria ma viene ripescata. Il 2 aprile 2011 l´A.S. Leonzio 1909 ottiene la promozione in Eccellenza. Le vicende della società siciliana non sono ancora finite. Il 10 agosto dell´anno successivo, per mancanza di un proprietario, non si iscrive a nessuna categoria. In seguito la squadra riesce a ripartire dalla Terza categoria con la denominazione di ASD Atletico Leonzio. Il 1° luglio 2013 la Società si iscrive al campionato di Promozione con l´attuale denominazione ASD Sicula Leonzio nata dal titolo della Real Belpassese con il benestare della Lega. La Società del padron Giuseppe Leonardi con mister Pierpaolo Alderisi chiude il campionato al 3° posto, si qualifica per i play off ma viene sconfitta dal Comprensorio Normanno. Attualmente, con al timone sempre il presidente Leonardi, ma con mister Seby Catania in panchina, il Team Manager Roberto Casale, il Direttore Sportivo Davide Mignemi e il gruppo degli attuali giocatori, il pomeriggio del 15 maggio varcheranno il cancello del Paudice per contendere ai ragazzi del presidente Fico e di mister Sarnataro il ticket per proseguire l´arduo cammino verso la serie D.

Nei due incontri di andata e ritorno, si qualificherà per il turno successivo la squadra che nelle due gare avrà ottenuto il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti nel corso dei due match. Qualora risultasse parità nelle reti segnate, si qualificherà la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti in trasferta; sussistendo ancorala parità, al termine della gara di ritorno verranno effettuati 2 tempi supplementari di 15´ ciascuno e, qualora al termine di questi non venisse realizzata nessuna rete, l´arbitro procederà a fare eseguire i calci di rigore secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle "Regole di Gioco". NEL CASO, INVECE, DI PARITA´ CON REALIZZAZIONI DI RETI, AL TERMINE DEI TEMPI SUPPLEMENTARI, SI QUALIFICHERA´ LA SQUADRA CHE AVRA´ SEGNATO IN TRASFERTA.

DISCIPLINA SPORTIVA
Si fa presente che le ammonizioni che saranno inflitte in tali gare, non sono cumulabili con quelle precedentemente irrogate nel corso delle precedenti gare dei rispettivi Comitati, mentre dovranno trovare esecuzione le sanzioni di squalifica o inibizioni a qualsiasi titolo e non ancora scontate.
Nelle citate gare Play Off, i tesserati incorreranno in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni inflitte dall´Organo di Giustizia Sportiva.
Per i procedimenti dinanzi al Giudice Sportivo Nazionale della L.N.D. e alla Corte Sportiva di Appello a livello nazionale, varranno i termini abbreviati anche se conseguenti a reclami di parte.
COMUNICAZIONI ALLE SOCIETA´
Le società partecipanti hanno l´obbligo di impiegare – sin dall´inizio delle gare e per tutta la loro durata e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti – almeno 2 calciatori così distinti in relazione alle seguenti fasce di età: un ´96 e un ´97. Resta inteso che debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate.
ASSISTENZA MEDICA
E´ fatto obbligo alla società ospitante di far presenziare per tutta la durata ella gara un medico da essa designata, munito di documento che attesti l´identità personale e l´attività professionale esercitata a disposizione delle due squadre per tutta la durata della partita.
E´ fatto altresì obbligo di avere a bordo del campo di gioco un´ambulanza munita di defibrillatore.

Dall´Ufficio Stampa ASD San Giorgio 1926

Fonte: Giacomo Di Sarno
FOTO
[]
FOTO | SAN GIORGIO 1926 - SIBILLA FLEGREA 3-1
invia ad un amico [facebook] [Twitter]
[]
FOTO | SAN GIORGIO 1926-POMIGLIANO 0-2
invia ad un amico [facebook] [Twitter]
[]
FOTO | SAN GIORGIO - REAL POGGIOMARINO 4-2
invia ad un amico [facebook] [Twitter]
[]
FOTO | SAN GIORGIO 1926-REAL FORIO 3-0
invia ad un amico [facebook] [Twitter]
[]
FOTO | SAN GIORGIO 1926 - GRAGNANO 1-0
invia ad un amico [facebook] [Twitter]
VIDEO
Classifica
classifica
SQUADRA PT
logo Racing CapriRacing Capri
logo San Giorgio 1926San Giorgio 1926
logo Real ForioReal Forio
logo PianuraPianura
logo Nuova Napoli NordNuova Napoli Nord
logo Napoli UnitedNapoli United
logo MondragoneMondragone
logo MarcianiseMarcianise
logo MaddaloneseMaddalonese
logo IschiaIschia
logo FratteseFrattese
logo GragnanoGragnano
logo BaranoBarano
logo AlbanovaAlbanova
utenti online
1

sei il visitatore numero
61045

totale visite
640948


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio